FOSSACESIA, IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL NUOVO PIANO DI PROTEZIONE CIVILE

IL PIANO DI EMERGENZA COMUNALE E’ CONSULTABILE CLICCANDO QUI

Il Consiglio comunale di Fossacesia, nella sua ultima seduta , ha approvato il nuovo Piano di emergenza comunale. Il Piano raccoglie e pianifica le procedure di intervento utili a fronteggiare calamità ed emergenza che potrebbero verificarsi nel territorio comunale. L’Amministrazione , grazie al supporto di tecnici, ha provveduto ad aggiornare e redigere il documento alla luce della riforma del sistema di Protezione Civile nazionale e delle evoluzioni subite dal territorio negli ultimi tredici anni.

“Il Piano di Protezione Civile è lo strumento che, in caso di evento calamitoso, contiene le azioni per prevenire, mitigare gli effetti e gestire al meglio i soccorsi – specifica il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio. A livello comunale è necessario, infatti, con il maggiore dettaglio possibile, raccogliere e organizzare le conoscenze relative al territorio per definire lo scenario dei rischi presenti e consentire agli operatori di avere un quadro di riferimento corrispondente alla dimensione dell’evento, della popolazione coinvolta, della viabilità alternativa, delle possibili vie di fuga, delle aree di attesa, di ricovero e così via”.

Con il sindaco collabora anche l’assessore alla Sicurezza Giovanni Finoro.

Da parte sua, Umberto Petrosemolo, nella sua duplice veste di Consigliere delegato al Gruppo Comunale Volontari della Protezione Civile, di cui è anche responsabile, ha evidenziato l’importanza dello strumento e della sua conoscenza alla cittadinanza “perché un cittadino informato è il miglior attore di questo nuovo Piano in quanto permette alle strutture di intervento, volontari di protezione civile, al comune e altri soggetti di vedere agevolato il proprio lavoro di salvaguardia della vita umana e dei beni delle persone. L’ Amministrazione Comunale di Fossacesia si è quindi dotato di un piano all’avanguardia, che prima di essere approvato in aula consiliare è stato sottoposto all’esame dei tecnici della Protezione Civile regionale, che hanno espresso parere favorevole ”.