IL CONSIGLIO COMUNALE DI FOSSACESIA APPROVA UN ORDINE DEL GIORNO PER AVERE LA CASA DI COMUNITÀ NELL’EX SCUOLA MEDIA DI VIA MARINA

Il consiglio comunale di Fossacesia ha approvato l’ordine del giorno per avere la casa di comunità nell’ex scuola media di via Marina. Nello specifico l’odg chiede alla Regione Abruzzo e alla direzione generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, una revisione del recente piano della sanità territoriale della Asl2 Abruzzo e che si preveda l’istituzione del punto di erogazione di servizi sanitari nell’ex plesso scolastico.

“Con il documento approvato in consiglio comunale– mette in evidenza il sindaco Enrico Di Giuseppantonio – intendiamo richiamare l’attenzione sulla richiesta che fa leva su una serie di incontri e riunioni con la direzione generale della asl e con l’assessore regionale alla sanità, nonché di un sopralluogo presso lo stabile comunale, affinché nel nuovo piano di riorganizzazione si stabilisca l’ubicazione di una casa di comunità negli spazi dell’ex plesso scolastico. C’è l’esigenza di rispondere alla sempre crescente domanda per una migliore assistenza sanitaria da parte dei nostri cittadini e di quelli dei centri vicini, considerando che l’attuale sede del distretto sanitario, non è più in grado di far fronte adeguatamente alle richieste degli utenti”.

Fossacesia, ubicata in una posizione strategica di collegamento con l’hinterland dell’area del Basso Sangro, ad oggi presenta un’alta densità demografica costituita da popolazione anziana, ma negli ultimi anni ha visto crescere anche il numero di abitanti e le presenze turistiche. “A sostegno della casa di comunità – dice ancora il sindaco – avevamo anche prospettato che nell’ex scuola media avrebbero potuto trovare spazi molti servizi territoriali tra cui cure primarie erogate anche da equipe multidisciplinari, specialistica ambulatoriale, servizi infermieristici, cup, programmi di screening, area prelievi e vaccinazioni, attività consultoriali, ed altro”.