In caso di terremoto

Dove c’è stato un terremoto, o prima o dopo si verificherà un nuovo evento sismico. E’ solo una questione di tempo. Quando? E’ una risposta alla quale nessuno al momento saprà dare una risposta. Per questo è importante la prevenzione, conoscere come comportarsi. Sapere cosa fare è fondamentale per la propria incolumità e delle persone che ci sono accanto.

Devi sapere che una scossa provoca oscillazioni, più o meno forti, che scuotono in vario modo gli edifici. Le oscillazioni più dannose sono quelle orizzontali. Gli edifici più antichi e quelli non progettati per resistere al terremoto possono non sopportare tali oscillazioni e, dunque, rappresentare un pericolo per le persone. È il crollo delle case che uccide, non il terremoto. Oggi, tutti i nuovi edifici devono essere costruiti rispettando le normative sismiche.

Allora, cosa puoi fare per mettere in sicurezza la tua casa? Ecco alcuni suggerimenti

Allontana mobili pesanti da letti o divani.

Fissa alle pareti scaffali, librerie e altri mobili alti; appendi quadri e specchi con ganci chiusi, che impediscano loro di staccarsi dalla parete.

Metti gli oggetti pesanti sui ripiani bassi delle scaffalature; su quelli alti, puoi fissare gli oggetti con del nastro biadesivo.

In cucina, utilizza un fermo per l’apertura degli sportelli dei mobili dove sono contenuti piatti e bicchieri, in modo che non si aprano durante la scossa

Impara dove sono e come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e l’interruttore generale della luce.

Individua i punti sicuri dell’abitazione, dove ripararti in caso di terremoto: i vani delle porte, gli angoli delle pareti, sotto il tavolo o il letto.

Tieni in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile, e assicurati che ognuno sappia dove sono.

Informati se esiste e cosa prevede il Piano di protezione civile del tuo Comune: se non c’è, pretendi che sia predisposto, così da sapere come comportarti in caso di emergenza.

Elimina tutte le situazioni che, in caso di terremoto, possono rappresentare un pericolo per te o i tuoi familiari.

IN CASO DI SCOSSA

Riparati sotto il vano porta

Se durante il terremoto ti trovi in un luogo al chiuso cerca riparo nel vano porta inserito in un muro portante (quello più spesso) della costruzione. Bene anche sotto le travi di legno che possono proteggere da eventuali crolli

Riparati sotto un tavolo

È pericoloso durante la scossa stare vicino a mobili, oggetti pesanti o vetrate perché potrebbero caderti addosso. Meglio trovare riparo sotto un tavolo o sotto il letto.

Chiudi acqua, luce e gas

Non dimenticare di chiudere il gas, disattivare l’impianto elettrico e quello per l’erogazione di acqua. E’ importante: potrebbero esserci delle rotture che potrebbero causare incendi, corto circuiti e esplosioni. Potrebbero esserci anche delle persone ferite o intrappolate a causa di crolli, dunque è bene evitare scariche elettriche o il divampare d’incendi.

Non correre verso le scale e non usare l’ascensore

Durante il terremoto è istintivo tentare di fuggire da casa il più presto possibile e dirigersi precipitosamente verso le scale, che però talvolta sono la parte più debole dell’edificio. Divieto assoluto di utilizzare l’ascensore: potrebbe bloccarsi. Durante la scossa, quindi, è meglio cercare riparo come detto sotto lo stipite della porta o sotto il tavolo ed attendere la fine dell’onda sismica per uscire. Quando esci di casa fallo con prudenza, indossando le scarpe perché in strada potresti ferirti con vetri rotti e calcinacci

Allontanati dalle costruzioni

Se il terremoto ti sorprende mentre ti trovi all’aperto allontanati dalle costruzioni e dalle linee elettriche perché potrebbero crollare. Evitare anche gli impianti industriali perché è possibile che si verifichino degli incendi. Cammina al centro della strada. Non cercare di muovere persone ferite gravemente perché potresti aggravare le loro condizioni.

Lontano da laghi, spiagge e ponti

Durante il terremoto e anche nei minuti successivi allontanarsi dai bordi di laghi e dalle spiagge marine perché potrebbero verificarsi onde di tsunami. Se sei in auto non sostare su ponti e terreni franosi: potrebbero lesionarsi o crollare o essere investiti dalle onde di tsunami

No a telefono e auto

Evita di usare il telefono e l’automobile, è necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi

Evita di andare in giro a curiosare

Raggiungi le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale perché bisogna evitare di avvicinarsi ai pericoli. Evita dunque di andare in giro a curiosare perché potresti mettere in pericolo te stesso e intralciare i soccorsi. Una volta fuori, mantieni un atteggiamento prudente. Raggiungi le aree di attesa previste dal Piano di emergenza comunale.

Menu

Città di Fossacesia