Riconversione in struttura sanitaria dell’ex scuola media di Fossacesia, la Asl cercherà i fondi per realizzarla

L’immobile dell’ex Scuola media di Via Marina è di indubbio valore strategico per le esigenze aziendali e, di conseguenza, la possibilità di utilizzare quell’edificio per la riconversione in struttura di tipo sanitario è in fase di attenta valutazione da parte dei preposti uffici della Asl, sia per quanto riguarda gli aspetti prettamente strutturali, sia per quel che concerne la rimodulazione della rete di assistenza territoriale e le sottese procedure tecniche e amministrative. La Asl Lanciano/ Vasto /Chieti, grazie ai fondi PNRR ha sviluppato un’articolata idea progettuale per ridefinire la rete dell’assistenza territoriale, ma al momento non sono previsti interventi con fondi PNRR per la realizzazione di strutture sanitarie territoriali nel Comune di Fossacesia. Nel caso di un’eventuale perseguibilità di una riconversione dell’immobile di cui trattasi, sarà cura della Asl2 informarla circa le correlate attività conseguenti”.

È il passaggio più significativo della lettera a firma del Direttore Generale, Thomas Schael, il Direttore Sanitario, Flavia Simonetta Pirola e il Direttore Amministrativo aziendale, Giampaolo Grippa, con la quale l’azienda risponde all’ordine del giorno con il quale il Consiglio Comunale di Fossacesia, ha chiesto alla Regione Abruzzo e alla Direzione Generale della Asl2 Abruzzo, una revisione del recente Piano della Sanità territoriale con l’istituzione la Casa di Comunità nell’ex plesso scolastico di via Marina. Per la riconversione dell’edificio scolastico se ne occupa anche il direttore dell’Uoc Asl,  Investimenti, patrimonio e manutenzione, Filippo Manci.

«La porta resta aperta per riuscire a ottenere un punto qualificato di erogazione  di servizi sanitari nell’immobile dell’ex scuola media – afferma il sindaco Enrico Di Giuseppantonio –. Abbiamo mosso tutte le pedine necessarie, come la disponibilità nel mettere a disposizione della Asl2 Abruzzo, tramite donazione modale, l’edificio, e abbiamo tenuto conto della richiesta di collaborazione con le Amministrazioni comunali che la stessa Asl ha posto alla base del nuovo Piano Territoriale, per la tutela della salute dei cittadini a livello territoriale. Dalla nostra abbiamo numeri che non possono essere ignorati, quali: un’alta densità demografica costituita da popolazione anziana, l’aumento del numero di abitanti, che triplica nel periodo estivo per presenze turistiche e una collocazione geografica, che mette Fossacesia al centro di un vasto e popoloso territorio».