La stazione ferroviaria Fossacesia-Torino di Sangro sta assumendo un nodo importante nel settore merci tra l’Abruzzo e le altre regioni italiane. Lo scalo, infatti, è stato oggetto di un importantissimo intervento infrastrutturale, grazie agli investimenti della Regione a favore della società del Trasporto unico abruzzese (Tua), che ha permesso di realizzare alcune opere necessarie per aumentare il trasporto merci. Tra i pochi in Italia, la stazione ha oggi un binario, della lunghezza di 750 metri, grazie al quale è possibile accrescere il dislocamento dei prodotti sui convogli merci della Sangritana, del gruppo Tua, per allinearla agli standard europei, e sarà strategico non solo per le industrie presenti nella Val di Sangro ma anche per tutte quelle del Sud della Penisola con le quali la ex Sangritana, prima della fusione in unica società regionale dei trasporti, ha stretto accordi per il trasporto merci. Inoltre, con un investimento da 15,6 milioni di euro e un bando di gara già pubblicato, si potenzierà la linea che dalla stazione Fossacesia-Torino di Sangro raggiunge lo scalo di Contrada Saletti, ad Archi. Una linea lungo la quale transiteranno convogli merci e treni passeggeri, che una volta che verrà ripristinato il collegamento con Castel di Sangro, favoriranno il turismo nelle aree interne.

Stazione Rfi Fossacesia-Torino di Sangro

“Siamo particolarmente soddisfatti per quanto si sta portando avanti nello scalo ferroviario Fossacesia-Torino di Sangro – sottolinea il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio – L’ Amministrazione comunale che guido dal 2014 d’altro canto è stata sempre particolarmente attenta a tutte quelle opportunità che potessero accrescere le infrastrutture a servizio delle importanti aziende che operano in Val di Sangro, ma anche per quelle che sceglieranno il nostro territorio per realizzare nuovi insediamenti. In questa ottica va inquadrata la variante al piano regolatore che abbiamo approvato, che ha poi permesso l’ampliamento dell’area logistica  della nostra stazione , la cui centralità è importante per gli scambi che si svilupperanno tra Sud e Nord d’Italia e per la vicinanza ai porti di Ortona e Vasto.  Questo è un servizio che potrà essere utilissimo alle aziende che si insedieranno negli oltre 22 ettari di terreno, all’uscita di Val di Sangro,  nel territorio di Fossacesia”.

Menu

Città di Fossacesia